Categorie
Motore - 1

Revisione arpionismo del cambio

Quando il cambio inizia a diventare duro ed impreciso nel funzionamento, spesso è sufficiente regolare l’arpionismo del cambio. Accade però che a volte si hanno malfunzionamenti più marcati: non si riesce più a scalare/salire di marcia, cambio bloccato in una marcia, leva di comando del cambio “floscia” che non ritorna in posizione e non fà scattare il tamburo selettore delle marce. Bene, prima di fasciarsi la testa e pensare ad un catastrofico sbriciolamento del cambio – e visto che tanto si deve quantomeno aprire il semicarter volano – il primo imputato dei problemi che vi elencato sopra, è il leveraggio del cambio. Non parlo tanto della regolazione dell’arpionismo del leveraggio, ma proprio dell’insieme di leve e molle che compone il sistema di comando dello spostamento del tamburo selettore del cambio. Questo andrà rimosso dal motore e smontato nelle sue componenti per poter essere revisionato andando a sostituire le parti danneggiate (solitamente le mollette) o regolato agendo sull’eccentrico di centraggio… vediamo come. Le operazioni preliminari da effettuare per riuscire a smontare il leveraggio del cambio sono:

  • svuotamento del circuito di raffreddamento (quando presente);
  • scarico olio motore. Questa operazione è fondamentale, non basta inclinare la moto sun un lato. Scaricando l’olio si può eventualmente recuperare le parti metalliche che potrebbero essersi staccate dalle molle del leveraggio dell’arpionismo;
  • smontaggio del gruppo magnete e volano.

Portato il leveraggio “a nudo”, si dovrà liberarlo dal motore andando a smontare completamente le due viti che lo trattengono (testa a brugola da 5 e 6 mm.) sul basamento motore. Ora sarà sufficiente alzare l’arpionismo (o forcella) dal suo inesto sul tamburo selettore e smuovere e sfilare l’alberino di comando delle marce.

La prima operazione da fare è di smontare il giunto centrale del leverismo. Solitamente è la molletta presente in questa zona che (molla ritorno forcella), spezzandosi, non permette di salire/scendere di rapporto. Questo accade perchè questa molletta serve per tenere l’arpionismo del cambio pigiato sul tamburo selettore. Con un giravite a testa piatta di piccole dimensioni si sfila l’anello seeger. Sotto al seeger si trova un rasamento: sfilatelo.

Ora si può smontare in due parti il leveraggio, andando a liberare completamente la molletta.

Sarà quindi possibile procedere alla revisione del sistema di centraggio.

Smontate il seeger in modo da poter sfilare prima il rasamento e quindi la boccola di centraggio. Ora sarà possibile smontare la piastrina di fine corsa che, sfilandola, libererà anche la molla che assolve la funzione di ritorno della leva del cambio.

La rottura di questa molla causa di solito che la leva di comando del cambio risulti “floscia”, che non ritorna in posizione e non fà scattare il tamburo selettore delle marce. Altra funzione di questa molla, stà nel sostegno che dà al sistema di fine corsa del leveraggio. Vedremo più avanti che il fine corsa del cambio deve essere regolato in modo che la leva del cambio (e di conseguenza il gruppo leveragio arpionismo) compia la stessa escursione utile sia a scalare che a salire marcia, pena la mancata rotazione del tamburo selettore delle marce sino all’innesto.

L’ho smontato per farvi capire meglio come è strutturato, sinceramente non mi è mai capitato di cambiarlo… questo è l’eccentrico di centraggio della piastrina di fine corsa. Come potete notare, il notolino ha una parte filettata che fa sì che ruotandola dia un movimento eccentrico al nottolino stesso. Questo nottolino lavora sui due bracci liberi della molla del fine corsa. Variando la sua posizione si varia di conseguenza la posizione che assume la piastrina di fine corsa rispetto alla leva dell’arpionismo del cambio… incasinato? Ora con le immagini sarà più chiaro.

Iniziamo con il rimontare la piastrina di fine corsa sulla leva del cambio insieme alla molla. Infilate la molla mettendola nella posizione in cui si trova in questa immagine.

Infilate quindi la piastrina di fine corsa, in modo che il nottolino presente impegni il braccio libero superiore della molla ma in modo tale che ruotando la piastrina, scapoli il braccio libero sottostante della molla. Appena possibile spingete sulla piastrina in modo da infilarla al meglio e fermando la molla in posizione.

Fermate la leva dell’arpionismo in una morsa, riposizionate la boccola di centraggio, il rasamento e l’anello seeger per farmare il tutto.

Ecco come appare una piastrina di fine corsa fuori centraggio.

Si dovrà quindi agire sull’eccentrico in modo da riuscire ad avere uguali le distanze A-C ed A-B.

Agendo con un giravite sull’eccentrico ed una chiave da 10mm su sul dado di fermo, ruoteremo l’eccentrico sino ad ottenere che le distanze A-C ed A-B siano uguali. A questo punto si potrà serrare il dado a 10NM.

Ora non resterà che riposizionare la molla ritorno forcella, la forcella e quindi il rasamento ed il seeger per fermare tutto.

Ed ecco che abbiamo il nostro bel leveraggio dell’arpionismo del cambio ben revisionato e centrato!!