Categorie
Motore - 1

Pulizia filtro a rete coppabassa

I motori Coppa Bassa presentano un filtro a rete totalmente diverso rispetto agli altri motori Ducati. Invece di avere il classico tappo a vite per accedervi, hanno un coperchio avvitato nella parte bassa della coppa dell’olio che, una volta smontato, permette di accedere al cilindretto con la rete filtrante. Ecco come si presenta su un motore Testastretta EVO con basamento in fusione Vacural. Il tappo del filtro olio, una piastrina in acciaio, è trattenuto in sede da quattro viti (con testa svasata a brugola da 4 mm., altri con viti bombate a brugola da 4 mm oppure con viti a testa poligonale da 8 mm.) e sigillato con l’uso di pasta per motori.

Sui motori Testastretta Coppa Bassa con il basamento classico, fuso in terra o Vacural la dislocazione è la stessa, cambiano solo tre particolari:

  1. la forma del coperchio;
  2. al posto delle viti con testa esagonale troviamo delle viti a brugola (da 4 mm.);
  3. fra il coperchio ed il basamento si trova una guarnizione di tenuta

La procedura di intervento, fra i vari tipi di coperchio e basamento (fuso, fuso in terra o Vacural), è del tutto simile.

Smontiamo il coperchio svitando le quattro viti di tenuta. Nel caso dei motori con il basamernto “classico” facciamo attenzione alla guarnizione: stacchiamola delicatamente e senza piegarla per poterla poi riutilizzare. Se presentasse delle deformazioni di qualsiasi tipo o risultasse schiacciata in modo irregolare è da sostituire. Nel caso dei motori con basamento in fusione Vacural, il coperchio resterà attaccato al basamento a causa della pasta siliconica messa per dare tenuta. Smuoviamolo leggermente a mano o diamogli qualche colpetto con un mazzolo di gomma per staccarlo. Una volta staccato, ripuliamo accuratamente tutta la zona – sia del basamento che del coperchio – dai residui di pasta siliconica.

Difficilmente verrà via a mano, a causa della resistenza offerta dagli o-ring di tenuta lungo il corpo del filtro a rete. Utilizzando una pinza a becchi sottili e con la massima cautela – eventualmente tamponando i becchi della pinza con uno straccio – smuovete e tirate verso il basso il filtro a rete prendendolo dal tubetto che troverete al suo centro. Una volta sbloccato verrà via facilmente.

Il filtro a rete andrà pulito utilizzando un prodotto dewatering o della benzina ed un pennellino in modo da asportare eventuali impurità presenti. Per l’asciugatura si utilizza uno straccetto o, se particolarmente sporco, aria compressa a bassa pressione, in modo che la sporcizia ancora eventualmente presente venga allontanata dalla retina. L’aria compressa a bassa pressione deve essere passata con cautela per evitare di rovinare la retina.

Controllate con cura tutti gli o-ring presenti sul corpo filtro a rete e (quando presente, dipende dal modello di moto ed anno di produzione) nel basamento in prossimità del foro di uscita del filtro a rete che in caso presentino schiacciamenti, screpolature o altro, devono essere sostituiti senza indugio. Pulite con la massima cura la base d’appoggio del coperchio sul basamento ed il coperchio che lo chiude. Reinfilate quindi il filtro, cercando di centrarlo bene – ruotadolo e muovendolo leggermente – in modo che si infili completamente nella sua sede e che non resti sporgente dal basamento. Se lo si monta correttamente. una semplice pressione a mano deve permettere il suo corretto posizionamento.

ATTENZIONE!! Le viti del coperchio devono essere montate necessariamente a motore freddo!!

Una volta reinfilato in sede il filtro, nei motori Coppa Bassa con basamento classico, sarà sufficiente riposizionare la guarnizione (non è sbagliato passare un filo di pasta siliconica sui due lati) appoggiare il coperchio, passare un velo di pasta siliconica per motori sulla filettatura delle viti in prossimità della loro testa e procedere ad avvitarle con un ordine diagonale incrociato, tirandole a 9NM.

Per i motori con il basamento in fusione Vacural si dovrà invece passare un velo di pasta siliconica per motori sul coperchio (come in foto), appoggiarlo ben centrato sul basamento, passare un velo di pasta siliconica per motori sulla filettatura delle viti in prossimità della loro testa e procedere ad avvitarle con un ordine diagonale incrociato, tirandole a 9-10NM.

Prima di caricare l’olio nuovo o di accendere il motore, attendete una ventina di minuti che la pasta siliconica si sia vulcanizzata e dia la giusta tenuta.