Categorie
Motore - 1

Estrattore carter volano alternatore

Nella esecuzione di alcuni lavori (montaggio volano alleggerito, sostituzione cuscinetto ruota libera, regolazione arpionismo cambio, ecc.) può essere necessario smontare il semicarter motore lato volano. Lo smontaggio del carter presenta una difficoltà – relativa – data dalla resistenza offerta maggiormente dal gruppo volano/magnete che lo trattiene in sede. Onde evitare ASSOLUTAMENTE di mettere cacciaviti o schifezze varie fra basamento e carter e quindi di riuscire a distanziare il carter tenendolo parallelo al piano di giunzione del basamento è necessario fornirsi di un estrattore adatto. Nella immagine qui a fianco lo vedete all’opera, impegnato con due viti M6x1 nelle filettature normalmente utilizzate per i due bulloni che trattengono il piccolo coperchio al centro del carter. La vite centrale, spingendo su una estremità dell’albero motore, lo “tira” verso l’esterno.

Sostanzialmente l’estrattore è quindi formato da una piastrina di metallo e tre viti. La piastrina di metallo dovrà avere dimensioni adatte ad ospitare i tre fori – a misura e quotati come nell’immagine a destra – ed uno spessore adatto a sostenere una certa spinta. Solitamente una piastrina di acciaio spessa 5 mm. è più che sufficiente. I due fori laterali non dovranno essere filettati, mentre il centrale dovrà essere filettato M8x1,25. La svasatura laterale che potete notare nell’immagine sopra può essere fatta o meno… io consiglio di lavorare già di suo una piastrina sufficientemente alta quel tanto che basta per non interferire – eventualmente – con la chiocciola della pompa dell’acqua: 20 – 25 mm..

Ecco come appare la piastrina pronta all’uso. Notate la smussatura, creata con una passata di mola, alla testa del bullone centrale. questa smussatura evita che la filettatura lavori direttamente sull’estremità dell’albero motore.

Importante, durante l’uso, l’utilizzo di una pasticca di materiale metallico morbido (alluminio, rame, ecc.) di supporto e protezione frapposta tra l’estremità della vite centrale e l’albero motore.